L 52, antidoto omeopatico per l’influenza

febbraio 8, 2018

Ecco un gran bel prodotto da valutare e tenere di scorta nella stagione invernale per adulti e bambini sopra i due anni.
L’efficacia si nota decisamente se assunto ai primi sintomi influenzali.
Sono 10 i componenti, tutti a basse diluizioni, che trovano una grande sinergia nel modulare lo stato febbrile (con esordio lento o veloce) e gli episodi di
indolenzimento di occhi, ossa, muscoli, senso di prostazione, brividi, sudorazione, nausea, vomito.
Efficace poi l’azione contro i virus parainfluenzali che si mafestano con episodi di vomito, scariche intestinali liquide con crampi, nausea, secchezza o sudorazione profusa.
Tra i componenti di L52 alcuni agiscono nel sedare lo stimolo della tosse secca e stizzosa, altri invece nella fluidificazione del muco favorendo le secrezioni bronchiali e nel migliorare
la pervietà nasale.
L52 va assunto ancora per alcuni giorni dopo l’episodio acuto per ripristinare e migliorare la convalescenza e per evitare le ricadute.
Questo farmaco si può somministrare già a partire dal secondo anno di vita (con opportuno dosaggio) e lo si può considerare come un insieme di
funzioni cha vanno dalla forma antinfiammatoria, antivirale, antidiarroica e antivirale.

Posted in Uncategorized by Gaudenzio Bonato