I benefici dell’argilla

aprile 16, 2016

L’argilla è un organismo minerale complesso formatosi tra i 7 e i 16 milioni di anni fa in un periodo in cui la Terra era molto ricca di forze vitali. E’ costituito in gran parte da silice (35,20%) e in quantità minore da alluminio, titanio, ferro, magnesio, calcio, sodio, potassio e oligoelementi.

 

maschera-argilla-verdeL’Argilla Verde ARGITAL – presente nel nostro negozio per caratteristiche e qualità – possiede un’alta capacità di scambio cationico pari a 41,6 meq/100. Questo valore stabilisce un’ottima attività sul piano osmotico che le permette di scambiare oligoelementi e sali minerali con i tessuti con i quali viene a contatto.
Il suo PH 8.5 la rende inoltre un elemento leggermente basico.L’Argilla Verde Argital è un’argilla essiccata al sole e all’aria. Questo procedimento le permette di caricarsi di energia che poi cederà ai tessuti con i quali entra in contatto, sia per via interna che per via esterna.

Come usare l’argilla per uso esterno:

Conoscere le giuste proporzioni per preparare un impiastro ci permetterà di ridurre al minimo gli sprechi e sfruttare al meglio le sue proprietà. Per l’ impiastro sul corpo la proporzione è 1 a 2, cioè1 bicchiere d’acqua e 2 bicchieri di argilla e questa regola va sempre mantenuta. Invece per una maschera al viso o per una piccola zona da trattare, utilizzeremo 1 tazzina d’acqua e 2 tazzine di argilla. Per uso esterno consigliamo l’Argilla Verde non ventilata.

Preparazione:

In una tazza di ceramica o di vetro si versa 1 bicchiere d’acqua, si aggiunge un cucchiaino di olio extravergine di oliva e si mescola bene con un cucchiaio di legno.
Altri ingredienti liquidi vanno aggiunti sempre nella prima fase ( decotti, altri olii, olii essenziali ecc.).
Si mescola il tutto e alla fine si aggiungono 2 bicchieri di argilla verde fino ad ottenere la giusta consistenza cremosa. (Aggiustare la preparazione con acqua o con argilla)
Con questa procedura si ottiene la maschera base che può essere arricchita con miele, estratti di frutta o verdura, o piante, in base all’uso opportuno.

Applicazione:

La maschera si applica direttamente sulla pelle, preventivamente inumidita, coprendo una superficie più estesa di quella interessata e lo spessore dell’impiastro deve essere uguale o superiore a mezzo centimetro.
La maschera si applica fredda o calda a seconda dell’esigenza. Se calda, basterà preparare il tutto con acqua calda e tenere la ciotola a bagnomaria.
L’impiastro va coperto con un foglio di carta tipo scottex e poi con un panno o una fascia di cotone (non va usato il cellophane!). Se si desidera tenere calda la zona, si userà un panno di lana.
La maschera va tenuta minimo per mezz’ora ma si può tenere anche per tutta la notte.
Nel caso di ferite aperte si usa l’Argilla Ventilata Attiva.
Si possono fare più applicazioni nell’arco della giornata lasciando un tempo di 2 ore tra un impiastro e l’altro.
Dopo l’uso l’argilla va gettata perchè impregnata di tutti gli “umori negativi”. (L’esperienza e l’uso personale ci hanno insegnato che l’argilla è un ottimo detergente naturale per le superfici della casa! Per curiosità un giorno togliendo la maschera dal viso ho spalmato l’argilla ancora umida nel lavandino e ne è risultato un anticalcare eccezionale! Via libera quindi alla creatività!)
Le bende e i panni invece possono essere lavati e riutilizzati.

Per uso esterno l’Argilla Ventilata può essere usata come talco, nel sederino arrossato dei bambini, nei piedi con eccessiva sudorazione, sotto al seno se arrossato.

Come usare l’argilla per uso interno:

“L’Argilla Ventilata Attiva stimola gli organi non efficienti più con la sua presenza che con la sua massa. Agisce sulle ghiandole endocrine regolandole e svolgendo un’azione eccitante o moderatrice, secondo la necessità. E’ anche un potente antiparassitario.” Jean Valnet

Tre indicazioni per preparare e assumere l’Argilla per via orale:

  1. Argilla per la sfera mentale, per il sistema nervoso e sensoriale:
    la sera prima di andare a dormire, in un bicchiere d’acqua, si aggiunge un cucchiaino raso di Argilla Verde VENTILATA. Si mescola molto bene in senso orario, per mezzo minuto creando un vortice. Si lascia riposare tutta la notte e al mattino, a digiuno, si beve il sovranatante (o gel di argilla) lasciando il sedimento sul fondo.
  2. Argilla per la sfera ritmica, cuore polmoni, apparato circolatorio:
    al mattino, in un bicchiere d’acqua, si aggiunge un cucchiaino raso di Argilla Verde VENTILATA, si mescola bene in senso orario per mezzo minuto creando un vortice. Si lascia riposare per cinque minuti ed è pronto per bere il sovranatante torbido lasciando sul fondo il sedimento residuo.
  3. Argilla per sfera metabolica, apparato digerente e riproduttivo:
    Al mattino in un bicchiere d’acqua si aggiunge un cucchiaino di Argilla Verde Ventilata, si mescola bene in senso orario per mezzo minuto , quindi si beve subito l’intero contenuto del bicchiere.

 

Benefici argilla

 

Alcune ricette:

Maschera viso per pelli secche: alla ricetta base, sostituire l’acqua con infuso di foglie e fiori di Malva (preparato al momento), al posto dell’olio d’oliva usare un cucchiaino di olio di mandorle, e mezzo cucchiaino di olio di Rosa Mosqueta, a piacere aggiungere olio essenziale di lavanda, 4 gocce.
Infuso di malva: emolliente, lenitiva e idratante.
Olio di mandorle dolci: ricco di proteine, glucidi, sali minerali e vitamine; ha proprietà nutritive ed emollienti, (indicato anche nella prevenzione delle smagliature).
Olio essenziale di lavanda: azione equilibrante, analgesica, calmante, disintossicante.
Olio di rosa mosqueta: pregiatissimo olio che favorisce la rigenerazione della membrana cellulare e il rinnovamento dei tessuti cutanei.
Tempo di applicazione:5 minuti

Maschera viso pelli grasse: alla ricetta base, sostituire l’olio di oliva con 1 cucchiaio di succo di limone o pompelmo spremuto al momento; usare al posto dell’acuqa un infuso di foglie di salvia; come oli essenziali preferire quello di timo o sandalo.
Salvia: pianta con proprietà toniche, antisettiche, depurative.
Olio essenziale di timo: astringente, disinfettante e sebo-regolatore.
Olio essenziale di sandalo: antisettico, antinfiammatorio, sedativo.
Tempo di applicazione: 10 minuti

Maschera per la cellulite: rispetto alla ricetta base, usare come olio quello di mandorle dolci, come olio essenziale preferire quello di arancio dolce. Dopo la maschera applicare con un massaggio energico una crema a base di rosmarino.
Olio essenziale di arancio dolce: antinfiammatorio e armonizzante, utile per contrastare la cellulite.
Olio di rosa mosqueta: pregiatissimo olio che favorisce la rigenerazione della membrana cellulare e i rinnovamento dei tessuti cutanei.
Rosmarino: pianta tonica e diuretica, agisce sulla ritenzione idrica.

Maschera per capelli (da corpo e robustezza): usare infuso di equiseto, aggiungere olio essenziale di geranio. Questa maschera deve essere abbastanza liquida per poter essere applicata facilmente sui capelli e sul cuoio capelluto.
Equiseto: pianta remineralizzante oltre che depurativa e diuretica.
Olio essenziale di geranio: sebo regolatore oltre che tonico e stimolante.Zone interessate:
L’impiastro si usa sempre tiepido o caldo nella regione epatica, reni, milza, stomaco, dietro al collo, spalle e petto.
Per una distorsione o contusione (ginocchia, caviglie, gomiti ecc.) l’impiastro va applicato freddo o tiepido.

Siamo disponibili a suggerirvi altre numerose ricette!

Posted in Curiosità by Larmonia