ARMONICHE RICETTE_zuppa di miso

luglio 15, 2016

Oggi condivido con voi non solo una ricetta ma un vero e proprio toccasana per la salute, vi parlerò della zuppa di miso.

E’ un piatto tipico giapponese e pietanza base della macrobiotica, ossia di quella disciplina che tende, attraverso un preciso stile di vita e in particolare alimentare, a mantenere equilibrio tra Yin e Yang, tra le forze antagoniste e complementari che secondo questa filosofia governano l’Universo. Al di là della tradizione da cui proviene questa preparazione, l’assunzione del miso nella dieta quotidiana porta tanti benefici e il modo più pratico di utilizzarlo che io ho trovato e proprio attraverso questa semplice zuppa.

Per prepararla vi servono: alga wakamè da 3 a 6 cm, 1 cipolla, 1 carota, 2/3 cucchiaini di miso, alcune foglie verdi (di broccoli, spinaci, coste, cicorie..), 5 tazze di acqua.

Mettete a bagno l’alga wakamè per 5 min. e tagliatela finemente; nel frattempo, mettete a bollire l’acqua (compresa quella di ammollo dell’alga). Ponete a cuocere, per 10 minuti nell’ordine, i seguenti ingredienti: wakamè, cipolla tagliata finemente, carota tagliata a fiammifero. Trascorsi i 10 min, sciogliete, aiutandovi con un poco di acqua della zuppa, il miso. Aggiungetelo alla zuppa e lasciate sobbollire per altri 3/5 minuti, completate con foglia verde tagliata finemente.

Ci sono poi delle varianti che prevedono ad esempio l’utilizzo del daikon come radice al posto della carota, oppure dell’aggiunta del fungo shitake o di dadini di tofu tra gli ingredienti, o ancora dell’ortica come ingrediente a foglia verde. Direi che la preparazione base resta ottima. Passiamo ora a vedere come consumarla e le proprietà.

E’ ottima presa quotidianamente come colazione. Sì lo so, va un po’ contro il tradizionale cappuccino e brioche (che tra l’altro non è il massimo come colazione), ma in alcuni periodi di particolare malessere o durante diete detossificanti può essere davvero d’aiuto. Oppure in apertura del pranzo o come primo piatto serale associata a del riso integrale.

Ma perché fa così bene?

Il miso è una pasta derivata dalla fermentazione della soia gialla con il fungo Aspergillus Oryzae, questa preparazione la rende ricca di enzimi fondamentali per l’equilibrio della flora intestinale, tra cui i preziosi Lattobacilli; contiene inoltre vitamine del gruppo B, sali minerali e proteine. L’alga wakame rilascia una mucillaggine che riveste le pareti del tubo digerente proteggendolo da irritazioni e infiammazioni. E’ ricca di sali minerali come calcio, ferro e magnesio, di vitamine del gruppo B e della vitamina C. Come tutte le alghe stimola il metabolismo e la disintossicazione, favorendo l’eliminazione di grassi, tossine, scorie radioattive e metalli pesanti.

La zuppa di miso quindi facilita la digestione e riequilibra la flora intestinale. Noi la consigliamo a tutti i nostri clienti perché non ha controindicazioni e rafforza le risorse già presenti nel nostro intestino, abbiamo avuto tante testimonianze positive, in particolare ne ricordo una legata ad un episodio fastidioso di candida, sparita solo con l’utilizzo costante di questa zuppa. Evvai!

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso