Mese: luglio 2016

luglio 30, 2016

Non c’è mai un giorno uguale ad un altro in negozio, siamo felici che grazie alle testimonianze, di chi si è sentito preso in carico e accompagnato in un percorso di cura, arrivino sempre persone nuove. Ultimamente accogliamo tante richieste di aiuto riguardo patologie anche importanti, questo ci stimola a cercare continuamente nuove soluzioni di cura. E’ nostra priorità scegliere di lavorare con aziende che sviluppino i loro prodotti attraverso ricerche scientifiche in collaborazione con le Università. CITOZEATEC è una di queste. Proponiamo i loro prodotti da Novembre dello scorso anno e i risultati sono davvero apprezzabili. L’azienda utilizza le più avanzate biotecnologie a conversione enzimatica in sequenza per produrre alimenti funzionali in grado di nutrire le cellule incontrate. L’utilizzo di Enzimi nella produzione di questi integratori è ciò che li rende unici e speciali. In pratica l’azienda utilizza sostanze nutrizionali ricavate dal granoturco, le trasforma attraverso enzimi uguali a quelle delle nostre cellule producendo così dei substarti nutrizionali prontamente disponibili per le cellule e tessuti. Partendo da questo concetto produttivo vengono poi creati numerosi preparati utili a trattare diverse patologie , la ditta fornisce inoltre protocolli di base per le terapie opportune. Il Citozym è uno dei loro prodotti di base che

Posted in Uncategorized by Gaudenzio Bonato
luglio 30, 2016

La papaya fermentata Vividus è un ottimo prodotto per come è formulato e per la sua efficacia. E’ ricchissima di enzimi digestivi (papaina) e per le sostanze antiossidanti presenti può essere considerato un alimento ringiovanente. L’alta concentrazione di principi attivi è data dal processo di fermentazione a cui è sottoposta, questo fa sì che non servano conservanti. Si usa in primo luogo per migliorare il processo digestivo, contro il gonfiore addominale, il reflusso e il meteorismo. Il beneficio è immediato. Per nostra esperienza diretta la papaya trova indicazione nella cura di cisti ovariche (la terapia in questo caso dura alcuni mesi), le verruche e il mollusco contagioso. E ancora nella caduta dei capelli, come trattamento anti-età per la pelle e come modulatore negli stati infiammatori e autoimmuni.

Posted in Uncategorized by Gaudenzio Bonato
luglio 30, 2016

Una coccola che cura.

ARGITAL propone una nuova linea di prodotti nati dalla sinergia di Potentilla, Salvia, Ortica, Equiseto, Uva Ursina, gel di Argilla verde miscelati in olio di Mandorle dolci, olio di Avocado, glicerolo e pura acqua di fonte. Il tutto potenziato dagli oli essenziali di Ylang Ylang, Limone, Lavanda ed estratto di Vaniglia. Un mix di dolcezza che dona conforto. Si usano 4 gocce di olio mattina e sera, massaggiando in senso orario sul ventre fino a completo assorbimento. Si applica poi una piccola quantità di crema e si continua a massaggiare sempre in senso orario. L’applicazione va iniziata tre giorni prima dell’inizio del ciclo e si prosegue per altri due giorni o fino a quando se ne avverte la necessità. Fermarsi in questi giorni particolari del mese, ascoltare l’inverno del proprio grembo, il riposo, la radice, sentirsi connesse con la Terra, aiuta a percepire il potere creativo di cui siamo portatrici, aiuta ad essere consapevoli del dono immenso che ci è stato affidato, aiuta ad essere grate perché tutto sommato, anche se doloroso, è il ciclo della Vita che si rinnova!

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso
luglio 16, 2016

big_cremaedera Presentando questa crema colgo l’occasione per parlarvi di un’azienda che ha un posto speciale nel mio cuore: Remedia Erbe! Come sapete all’Armonia cerchiamo fornitori speciali, privilegiamo piccole aziende del territorio, che lavorino veramente in armonia con la Natura e che producano rimedi di eccellente efficacia e qualità. Remedia erbe risponde al 100% a questi requisiti. Si trova a Sarsina (FC) e ha cura di 20 ettari che coltiva con metodi biologici e vibrazionali, le piante vengono raccolte a mano con gratitudine e ogni preparato è fatto in maniera artigianale in un piccolo laboratorio. Nel risultano rimedi erboristici biologici di efficacia straordinaria. Ricorderò sempre la prima volta che ho visitato l’azienda: era un caldo sabato estivo, sono arrivata a piedi percorrendo la lunga stradina di sassi che sale la collina coltivata. Sono stata accolta nella carinissima costruzione in bioedilizia da Lucilla, una dei fondatori, la quale mi ha offerto della fresca acqua di fonte in una caraffa piena di fiori freschi raccolti dal giardino. Remedia è un gruppo di persone, anime belle, che amano la terra e le pia

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso
luglio 15, 2016

Il Laboratorio Erboristico Di Leo offre un efficace composto fitoterapico che contrasta la cellulite. Cell alt plus grazie alla sinergia di rosmarino, ginepro, issopo, menta, nasturzio e cicoria agisce stimolando il drenaggio del sistema linfatico, migliorando l’attività circolatoria e riducendo l’accumulo dei lipidi. Inoltre attiva il metabolismo riducendo il livello di zuccheri nel sangue e stimolando la funzione epatica. Noi in negozio lo proponiamo da anni perchè le piante che lo compongono lavorano in profondità e l’abbiamo trovato molto più efficace di semplici trattamenti cutanei, sì utili ma non sufficienti per trattare con successo questa problematica. Un altro ottimo alleato è il sale integrale del Mar Morto, questo rimedio infatti permette una disintossicazione profonda e contrasta i depositi acidi che sono fra le cause della cellulite. Un programma completo prevederebbe:

  • doccia alternando acqua tiepida e fredda per stimolare la circolazione e aprire i pori della pelle;
  • massaggio scrub preparato con 100 ml di olio di vinaccioli, 5 grammi di sale integrale del Mar Morto, 5 gocce di olio essenziale di rosmarino e 5 gocce di olio essenziale di arancio amaro;
  • impacco di argilla su glutei e cosce usando due bicchieri di acqua e quattro di argilla, ste

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso
luglio 15, 2016

Oggi condivido con voi non solo una ricetta ma un vero e proprio toccasana per la salute, vi parlerò della zuppa di miso. E’ un piatto tipico giapponese e pietanza base della macrobiotica, ossia di quella disciplina che tende, attraverso un preciso stile di vita e in particolare alimentare, a mantenere equilibrio tra Yin e Yang, tra le forze antagoniste e complementari che secondo questa filosofia governano l’Universo. Al di là della tradizione da cui proviene questa preparazione, l’assunzione del miso nella dieta quotidiana porta tanti benefici e il modo più pratico di utilizzarlo che io ho trovato e proprio attraverso questa semplice zuppa. Per prepararla vi servono: alga wakamè da 3 a 6 cm, 1 cipolla, 1 carota, 2/3 cucchiaini di miso, alcune foglie verdi (di broccoli, spinaci, coste, cicorie..), 5 tazze di acqua. Mettete a bagno l’alga wakamè per 5 min. e tagliatela finemente; nel frattempo, mettete a bollire l’acqua (compresa quella di ammollo dell’alga). Ponete a cuocere, per 10 minuti nell’ordine, i seguenti ingredienti: wakamè, cipolla tagliata finemente, carota tagliata a fiammifero. Trascorsi i 10 min, sciogliete, aiutandovi con un poco di acqua della zuppa, il miso. Aggiungetelo alla zuppa e lasciate sobbollire per altri 3/5 minuti, completate con foglia verde tagliata finemente. Ci sono poi delle varianti che prevedono ad esempio

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso
luglio 15, 2016

VELLUTATE ANCHE IN ESTATE? PERCHE’ NO? CONSUMATE TIEPIDE CON CROSTINI SONO UN PIATTO UNICO LEGGERO E SALUTARE.

In negozio ricordiamo sempre che la sera è bene fare pasti leggeri in modo da non sovraccaricare il nostro organismo nelle ore di riposo e ripristino notturno. Un ottimo pasto può essere quindi una vellutata arricchita da cereali accompagnata da un contorno. Le vellutate sono semplici creme di verdura o legumi, io di solito procedo cuocendo gli ingredienti in una base di cipolla bianca leggermente soffritta, aggiungo acqua e un pizzico di sale marino integrale. Una volta cotto frullo tutto e aggiungo a piacere dei cereali in chicco precedentemente cotti (farro, orzo, avena) o dei crostini di pane. Ricordate che perché il piatto risulti completo serve associare cereali, legumi e verdure. Se inserite le patate non vanno inseriti altri cereali, perché queste forniscono già la parte di carboidrati. In alternativa ai legumi saltuariamente potete inserire della ricotta. A me piace poi guarnire con un trito di erbe aromatiche fresche, che danno un tocco di sapore in più. Ecco alcune combinazioni possibili in questa stagione.

  • Vellutata di piselli freschi, profumata con un trito di aglio e menta, olio evo e sale, più crostini o un cereale a scelta.
  • Vellutata di patate e carote, profumata con un trito di basilico fresco, olio

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso
luglio 14, 2016

Complesso M e oli essenziali in vostro soccorso

Arriva il cado e arrivano le zanzare. In negozio proponiamo l’associazione di due rimedi differenti: un composto di sali tissutali e uno prodotto naturale a base di oli essenziali. Il complesso M della New Era è l’associazione di quattro elementi minerali in dosi infinitesimali che inducono l’eliminazione degli acidi intracellulari attraverso la pelle, ne risulta un doppio beneficio: basifico l’organismo e contemporaneamente tengo lontane le zanzare che non amano l’ambiente acido che si crea a livello cutaneo. Le miscele invece di oli essenziali utili a riguardo sono quelle a base di Citronella, Albero del Tè, Menta, Basilico, Lavanda, Geranio, Litsea. Noi abbiamo disponibili formulazioni biologiche di Flora, Remediaerbe e Loacker Remedia.

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso
luglio 13, 2016

Avete già acquistato la crema solare per quest’estate? Noi ne abbiamo selezionate un paio, sicure per la salute e per l’ambiente! Una premessa semplice per comprendere meglio come orientarsi nella scelta. Il fattore di protezione indicato nella confezione (SPF) si riferisce alla schermatura dai raggi UVB ossia quelli a media penetrazione, che possono causare eritemi, ustioni, ma anche l’abbronzatura e l’attivazione della vitamina D. Per essere protetti invece dai raggi UVA, quelli ad alta penetrazione che causano foto invecchiamento e mutagenesi, è necessario sia presente nella confezione il simbolo UVA all’interno di un cerchio. Le creme solari poi si distinguono in due grandi categorie, in base al tipo di filtro utilizzato. I filtri chimici sono molecole capaci di assorbire in modo selettivo le radiazioni e rilasciarle sottoforma di calore; i filtri fisici come L’Ossido di Zinco e il Biossido di Titanio, invece funzionano come uno schermo che riflette e disperde le radiazioni. Ci sono alcuni filtri chimici particolarmente nocivi come L’Oxybenzone (Benzophenone-3) che produce radicali liberi e accumulandosi interferisce con l’attività degli estrogeni (ormoni sessuali); l’Homosalte (HMS) e l’Avobenzone. Non preoccupatevi per questi nomi difficili, i prodotti che potete trovare da noi sono già stati selezionati. Abbiamo scelto la linea Remargin

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso
luglio 13, 2016

Adoro i ceci in tutte le forme e consistenze, in genere li cucino come mi ha insegnato una cara amica moglie di un pugliese doc (al sud i ceci sono molto più conosciuti e diffusi!).Vanno ammollati per 12 ore, poi fatti cuocere per due ore immersi in acqua assieme a due carote, una cipolla bianca, una costa di sedano e due foglie di alloro. L’acqua deve coprire completamente i ceci e abbondare di circa tre cm. Una volta raggiunto il bollore si schiuma (togliete con un colino la schiuma che si sarà formata in superficie) e continuate la cottura a fuoco lentissimo. Saranno pronti quando l’acqua si sarà quasi completamente assorbita e le verdure si saranno spappolate creando un delizioso effetto cremoso. Il sale si aggiunge solo a fine cottura. Così sono buoni consumati come secondo piatto, frullati per la pasta e ceci, o come base per l’hummus. E l’alternativa più veloce per gustare i ceci? Eccola! Il mio pranzo di oggi! Una finta frittatta di ceci e cipolle, ottima da mangiare con le mani anche fredda per uno spuntino. Ho cotto un paio di cipolle bianche tagliate sottili in una pentola antiaderente con un cucchiaino di burro chiarificato e un goccino di acqua. Sono pronte quando diventano morbide ed emano un profumino dolce dolce, nel frattempo ho preparato la base per la “frittata” con un bicchiere di farina di ceci (ecco l’alternativa veloce

Posted in Uncategorized by Rita Salmaso