Il MIGLIO BRUNO BIOLOGICO FERMENTATO… grande equilibrante per l’intestino

novembre 2, 2018
Miglio bruno fermentato BIO

Il MIGLIO BRUNO BIOLOGICO FERMENTATO…
un valido alleato per i capelli pelle e molto altro!

Il MIGLIO BRUNO è la varietà selvatica di uno dei cereali più ricchi di sali minerali; contiene tutte le sostanze nutritive bioattive tipiche del cereale integrale come silicio, magnesio, calcio, fosforo, zinco, fluoro, potassio e vitamine del gruppo B, comprese l’acido pantotenico, la fitina ed altre sostanze vitali presenti in forma organica.
I batteri lattici probiotici derivanti dalla fermentazione, sono responsabili del miglior assorbimento delle sostanze vitali da parte dell’organismo assicurandone una maggiore biodisponibilità, salubrità ed assimilazione, favorendo così la proliferazione della flora intestinale buona.

Adatto anche a chi soffre di intolleranze al glutine, va utilizzato a crudo aggiungendo la polvere alle zuppe, pasta, insalate, frullati e succhi di frutta, muesli e yogurt.
Il sapore è delicato e piace anche ai più piccoli.

Il miglio bruno contiene un’elevata quantità di silicio, un valido alleato di ossa e muscoli.

Ha un effetto positivo sul sistema immunitario ed apporta preziosi nutrienti per la salute di capelli, unghie, pelle e denti.

I capelli infatti diventano più forti, lucenti e morbidi, ed il tessuto cutaneo diventa più tonico e la pelle risulta più levigata e luminosa.

Tra le azioni dell’acido silicico, ricordiamo il miglioramento della robustezza dei vasi sanguigni, delle articolazioni e della costituzione ossea.
Il tutto si ripercuote su un miglioramento del sistema circolatorio.

Il miglio inoltre ha proprietà antinfiammatorie sul sistema motorio-articolare e favorisce la produzione del collagene, una proteina indispensabile per la costituzione di molti organi e tessuti come appunto ossa, muscoli, tendini e pelle.

Regola altresì l’equilibrio dei liquidi corporei consentendo la riduzione della ritenzione idrica ed il drenaggio della cellulite.

Posted in Uncategorized by Gaudenzio Bonato